Fesa di tacchino ripiena

Ottima ricetta per il pranzo della domenica o per una cena tra amici. Si prepara velocemente e si cuoce nel tegame. Questi sono solo due esempi di ripieno per la carne, poi sta alla vostra fantasia. Si possono utilizzare anche salsiccia e funghi, wurstel, asparagi e formaggio, ecc. 

Che ve ne pare?

INGREDIENTI:

800 g di fesa di tacchino

2 uova

80 g di spinaci lessati

2 fette di fontina

20 g di formaggio grana grattugiato

brodo di carne o acqua e dado

sale, pepe e noce moscata

un rametto di rosmarino

1 spicchio di aglio

mezzo bicchiere di vino bianco

PROCEDIMENTO:
Rosolare uno spicchio di aglio in una casseruola con olio, poi togliere l’aglio e versare gli spinaci già lessati, sale, pepe e far cuocere per 10 minuti.

Immagine 006.jpg

Sbattere le uova con sale, pepe e noce moscata. Aggiungere il parmigiano e amalgamare bene.

In una padella mettere un filo d’olio e versare il composto, far cuocere fino a ottenere una frittatina.

Immagine 009.jpg

Tagliare la fesa di tacchino in modo da contenere i ripieni. Mettere uno strato di spinaci, la fontina e sopra la frittata.

Immagine 014.jpg

Arrotolare e fermare con spago da cucina. Adagiare un rametto di rosmarino sulla carne e disporre in un tegame con olio a rosolare.

Immagine 017.jpg

Quando la carne è ben rosolata, aggiungere vino bianco e far evaporare, unire poi un po’ di brodo e lasciar cuocere a fuoco lento
per circa 45 minuti. Tagliare a fette, disporle su un vassoio e ricoprirle con il sughetto ottenuto.

Una variante può essere fatta con ripieno di fontina e prosciutto cotto. Io le ho fatte entrambe…

Immagine 062.jpg
Immagine 063.jpg
Fesa di tacchino ripienaultima modifica: 2008-12-27T12:30:13+00:00da deliziando
Reposta per primo quest’articolo

9 Comments

  1. Ciao Sabrina&Luca, anche a me fa molto piacere conoscervi. Ho dato una sbirciata al vostro blog, complimenti! Mi hanno colpito soprattutto le foto, delle presentazioni dei piatti bellissime!
    Auguroni di Buone Feste anche a voi,
    Deliziando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *