Minestra di ceci

Ricettina veloce ma molto gustosa. Effettivamente è un piatto piuttosto invernale e forse oggi, dato che c’era un bel sole, non era la giornata più adatta per proporvelo… comunque questa minestra non viene mai rifiutata in casa mia.

INGREDIENTI per 4 persone:

400 g ceci lessati
1 spicchio d’aglio
2 rametti di rosmarino
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
Brodo vegetale
200 g pasta per minestra
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO:

Mettere in un tegame un po’ d’olio, lo spicchio d’aglio sbucciato e schiacciato e i rametti interi di rosmarino. Far rosolare bene finché l’olio non si sarà insaporito, poi togliere l’aglio e lasciare soltanto qualche fogliolina di rosmarino. A questo punto unire i ceci con mezzo bicchiere d’acqua della loro cottura (o brodo vegetale se si usano i ceci in barattolo), il concentrato di pomodoro, sale e pepe.

DSC00816.JPG

Far cuocere per 2 minuti (a tegame coperto), poi frullare con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.

DSC00818.JPG

Rimettere sul fuoco aggiungendo brodo vegetale e, se necessario, aggiustare di sale e pepe. La quantità di brodo non è fissa, dipende dai gusti: chi preferisce una vellutata (quindi senza pasta per minestra, magari con dei crostini di pane abbrustolito) metterà poco brodo vegetale; chi invece vuole una minestra con la pasta dovrà aggiungere una maggiore quantità di liquido.

DSC00820.JPG

Far bollire per circa 10 minuti. Ecco, la base della minestra è pronta. A questo punto, chi vuole, può unire la pasta e farla cuocere per il tempo necessario.

DSC00823.JPG

Minestra di ceciultima modifica: 2009-03-17T20:47:00+00:00da deliziando
Reposta per primo quest’articolo

4 Comments

  1. I ceci hanno sempre il loro fascino e sono molto versatili, visto che si possono preparare in molti modi.

    Tra minestre, brodi, puree, insalate, ripieni, ce n’è per tutti i gusti 🙂

    Anzi, quasi quasi li inseriamo in qualcuno dei nostri corsi, magari una crêpe salata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*