Involtini primavera

Eccoci con un ricetta internazionale, i famosi involtini primavera. Premetto che la mia ricetta è un po’ italianizzata ma garantisco che fanno un successone!!!

INGREDIENTI PER 10 INVOLTINI:

2 fogli di pasta fillo

1/4 di cavolo cappuccio

1/2 porro

1/2 carota

1/2 costa di sedato

50 g di germogli di soia

Olio e.v.o.

Olio di semi per friggere

Sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO:

Pulire e tagliare le verdure a striscioline. Farle cuocere a fuoco bassissimo e coperte, con un filo d’olio e.v.o., sale e pepe.DSCN1986.JPG

Intanto sovrapporre due fogli di pasta fillo e ricavarne 10 quadrati. Disporre al centro di ogni quadrato un cucchiaio di verdure cotte.
DSCN1990.JPG
Aiutandosi con dell’acqua per sigillare, ripiegare la pasta per creare gli involtini. Prima chiudere a triangolo, poi piegare le due punte esterne.
DSCN1991.JPG
A questo punto chiudere anche l’ultima punta.
DSCN1992.JPG
Appena tutti gli involtini sono pronti, friggerli in olio di semi per 2 minuti. Attenzione perchè si avvampano subito!!!
DSCN1995.JPG
Servirli bollenti con salsa di soia o salsa agrodolce.
DSCN1996.JPG
Involtini primaveraultima modifica: 2010-04-20T22:12:00+00:00da deliziando
Reposta per primo quest’articolo

24 Comments

  1. Ciao,
    ho provato a fare questi involtini, li ho mangiati con una salsa in agrodolce e devo dire che erano una vera bontà…. complimenti…

  2. Ottimo ricetta, ho sempre adorato la cucina cinese e gli involtini primavera.
    mi piace nei ristoranti cinesi quando portano i piatti e poi si divide tra i commensali.
    Ciao.

  3. Mi piacerebbe capire se sia possibile frullare questi ingredienti per risparmiare un pò di tempo:

    1/4 di cavolo cappuccio
    1/2 porro
    1/2 carota
    1/2 costa di sedato
    50 g di germogli di soia

    …chiaramente ottenendo lo stesso risultato…

  4. finalmente un’ottima ricetta per mangiare gli involtini primavera! li considero squisiti, li ho mangiati una volta in un ristorante di roma ed erano ottimi

  5. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*